• Dott. Cristian Massi

Sanificazione e prevenzione: alcune domande e risposte sui comportamenti da adottare nei luoghi di lavoro

La pulizia e l'utilizzo delle corrette misure di igiene negli ambienti di lavoro rappresentano un elemento cardine nella prevenzione della diffusione del Covid-19.

In virtù di ciò, è stata data risposta ad una serie di domande per fare ordine su alcuni punti ancora poco chiari.

  1. Con quale periodicità si deve fare la sanificazione dei locali?

Il protocollo del Governo del 14 marzo e successive integrazioni in materia di sanificazione e pulizia degli ambienti di lavoro riporta che “l’azienda assicura la pulizia giornaliera e la sanificazione periodica dei locali, degli ambienti, delle postazioni di lavoro e delle aree comuni e di svago”.

Nel protocollo viene riportato in maniera piuttosto generica che la pulizia e la sanificazione devono essere svolte in modo periodico, lasciando ampia scelta e piena discrezionalità al datore di lavoro.

Sarà necessario garantire a fine turno la pulizia e la sanificazione di tastiere, schermi touch e mouse con i relativi detergenti, sia negli uffici che nei reparti produttivi.

  1. Dove è possibile trovare i cartelli informativi da esporre in azienda?

Tutte le infografiche e segnaletiche varie da esporre in azienda si possono scaricare in maniera gratuita da fonti ufficiali come il sito del Ministero della Salute o i relativi siti delle regioni.

Per incentivare la divulgazione di una adeguata informazione sulle misure di prevenzione in azienda, possono anche essere usati monitor o schermi per facilitare il passaggio automatico dei messaggi.

  1. Quali prodotti devono essere usati per le superfici?

La Circolare del Ministero della Salute n. 5443 del 22 febbraio 2020 “Nuove indicazioni e chiarimenti sul Covid-19” per la decontaminazione di ambienti non sanitari, raccomanda l’uso di ipoclorito di sodio 0,1% dopo pulizia.

Per le superfici che possono essere danneggiate dall’ipoclorito di sodio, è raccomandato etanolo al 70% dopo pulizia con detergente neutro.

  1. È necessario rivolgersi a ditte specializzate per effettuare pulizia e sanificazione?

È importante definire che nessuna norma nazionale obbliga a rivolgersi a soggetti specializzati per le pulizie e la sanificazione, ma occorre verificare che tale obbligo non sia previsto da alcune specifiche norme regionali.

Per la sanificazione straordinaria è raccomandato rivolgersi a ditte specializzate, in particolar modo se l’area geografica è stata maggiormente interessata dal contagio.

  1. Sono obbligatorie le barriere in plexiglass per ricevere i clienti?

Anche in tale circostanza è necessario chiarire che non esiste nessuna norma che imponga l’uso delle barriere plexiglass.

Il protocollo del Governo del 14 marzo, successivamente integrato il 24 aprile ed inserito come allegato 12 nel DPCM 17 maggio 2020, richiede che gli spazi lavorativi siano organizzati al fine di garantire la distanza di sicurezza.

Le linee guida per la riapertura delle attività economiche e produttive pubblicate in Gazzetta Ufficiale il 17 maggio 2020 prevedono che l’area di lavoro può essere delimitata da barriere fisiche adeguate volte a prevenire il rischio di contagio.

  1. È necessario avere dei termoscanner per la rilevazione della temperatura dei dipendenti in azienda?

Il protocollo nazionale del 24 aprile 2020 allegato al DPCM 26 aprile 2020 cita che “il personale, prima dell’accesso al luogo di lavoro potrà essere sottoposto al controllo della temperatura corporea”.

In virtù di ciò, non ci sono specifiche indicazioni sulla tipologia di dispositivi da utilizzare per chi intendesse procedere alla misurazione della temperatura.

  1. Come gestire le misure anti-contagio nel caso di condivisione di spazi comuni con altri colleghi?

In relazione agli spazi comuni all’interno delle aziende è necessario e ragionevole che le misure anti-contagio vengano condivise anche attraverso la sottoscrizione di documenti unici che delineino in maniera specifica i comportamenti da adottare per limitare il contagio da Covid-19.

  1. Come agire in presenza di una persona con Covid-19?

Qualora ci fosse stata la presenza di una persona con Covid-19, occorre procedere alla pulizia e sanificazione dei locali e alla loro ventilazione, secondo quanto definito dalla Circolare n. 5443 del 22 febbraio 2020 del Ministero della Salute.

  1. È obbligatorio indossare sempre la mascherina nei luoghi di lavoro?

Qualora fosse mantenuta la distanza di sicurezza, le mascherine chirurgiche non sono obbligatorie.

Invece, per quanto riguarda i luoghi di lavoro dove, per una serie di motivi, è più complicato mantenere la distanza di sicurezza, come ad esempio, sale d’attesa, stanze riunioni, occorre indossare la mascherina.

Dott. Cristian Massi

Richiedi una consulenza

Contattaci per qualsiasi informazione o per richiedere un appuntamento nel nostro studio.

Via Ettore Ciccotti, 54/56
00179 Roma

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
06 7824522

Musa Studio | Web & Comunicazione